Friday, 5 December 2014

In for the Long Haul – Sustainable Real Estate in Italy

 Written by Federica Saccani
 Executive Director, Building Consultancy, CBRE Italy

“Linee Guida per l’Investimento Immobiliare Sostenibile e Responsabile” (Guidelines for Sustainable and Responsible Investment in Property) is a new joint report from CBRE and other prominent industry leaders: Hines, Clifford Chance, Gruppo FBH and Societe Generale. The report was recently launched by the Forum per la Finanza Sostenibile (Forum for Sustainable Finance) at an event in Milan. Findings show that a sustainable approach to real estate works most effectively when a long term view is taken. A better return for investors and more satisfied occupiers come from viewing sustainability and green credentials as a template for development and improvement. Best results are achieved when the landlord and the tenant work together to implement sustainability measures such as widespread recycling and car-sharing. The report proposes that the future of green real estate lies in the provision of long term planning and establishing shared best practices and solutions which can be widely applied.

The analysis of real estate transactions on both new and redeveloped buildings show that the best results from sustainability measures occur when they are aligned with the interests of the landlord, as well as adding value to the property. Reduction of energy consumption, the removal of potentially harmful materials, the use of recycled goods and excellent transport links are ranked highly with investors as they increase the occupancy of the property and thus the investment value.
                                                                                                                         
In Milan and Rome, where many investors focus their attention, there is a pool of new sustainable buildings which provide benefits for the client and the owner. When a building has achieved an energy certification or green building rating it is important that a sustainable management approach is adopted to ensure that energy performance goals are met in operation. There is a risk that the building is designed to achieve the certification standard but little else is done afterwards. The good news is there are plenty of tools to ensure standards can be maintained including employing skilled building managers and active management of building systems.

The next challenge for our industry is to capture the best examples of sustainable design and management which can be applied to multiple properties. This will enable the industry to understand what tools can be used to achieve efficiency improvements, decrease CO2 emissions and increase the return on investment throughout the life of the building. Through integrating sustainability measures in the design of the property there will be a stronger foundation for Italian buildings which will encourage discussions on sustainability between the landlord and the tenant.”

To hear more from Federica Saccani see below



"Linee Guida per l'Investimento Immobiliare Sostenibile e Responsabile" è un nuovo rapporto creato da CBRE in collaborazione con altri leader di primo piano nel settore: Hines, Clifford Chance, Gruppo FBH e Societe Generale. La relazione è stata recentemente lanciata dal Forum per la Finanza Sostenibile ad un evento speciale a Milano. I risultati mostrano che un approccio sostenibile al settore immobiliare è più efficace quando e’ presente una visione a lungo termine. Considerarare la sostenibilità e le credenziali sostenibili come modello per lo sviluppo e il miglioramento creano un migliore ritorno per gli investitori e occupanti più soddisfatti. I migliori risultati si ottengono quando il proprietari e gli occupant di un immobile lavoranoinsieme per attuare misure di sostenibilità, come la raccolta differenziata e il car-sharing. La relazione suggerisce che il futuro per un settore immobiliare sostenibile sta nella pianificazione a lungo termine e nell’istituzione di pratiche condivise e soluzioni che possono essere ampiamente applicate.

Federica Saccani in CBRE Italia offre la sua opinionesui risultati della ricerca:

"L'analisi delle transazioni immobiliari in edifici di nuova costruzione e rinnovati mostrano che i migliori risultati ottenuti impiegando misure sostenibili si verificano quando esse sono allineate con gli interessi del proprietario dell’immobile e allo stesso tempo creano un valore aggiunto per la proprietà. La riduzione di consumi energetici, la rimozione di materiali potenzialmente nocivi, l'uso dei beni riciclati ed eccellenti collegamenti di trasporto sono considerati un requisito fondamentale per gli investitori in quanto aumentano l'occupazione della proprietà e quindi il valore dell'investimento.

 A Milano e Roma, dove molti investitori concentrano la loro attenzione, c’e’ un gruppo di nuovi edifici sostenibili che includono benefici sia per il cliente che per il proprietario. Quando un edificio ha ottenuto una certificazione energetica o valutazione bioedilizia, è importante che un approccio di gestione sostenibile venga adottato per assicurare che gli obiettivi di prestazione energetica vengano raggiunti durante la gestione. Vi è il rischio che l'edificio sia stato progettato per raggiungere lo standard di certificazione, ma ben poco sia poi fatto in seguito. La buona notizia è che ora ci sono un sacco di strumenti per garantire che gli standard siano mantenuti, tra I quali assumeree gestori di edifici specializzati e impiegare una gestione attiva dei sistemi di costruzione.

La prossima sfida per la nostra industria è di catturare i migliori esempi di progettazione e gestione sostenibile che possano essere applicati a più proprietà. Ciò consentirà al settore di capire quali strumenti possono essere utilizzati per ottenere una migliore efficienza, diminuire le emissioni di CO2 e aumentare il ritorno sugli investimenti durante la vita dell'edificio. Attraverso l'integrazione di misure di sostenibilità nella progettazione della proprietà ci sarà una base più forte per le costruzioni italiane che stimolino le discussioni sulla sostenibilità tra i proprietari e gli occupant. "

No comments:

Post a Comment